home

a cura di
logo-ANAC

 

 

 

I FILM DI MAGGIO 2016

 

  • LA TERRA DEI SANTI
  • PATRIA
  • BENUR
  • BIAGIO
  • ASSOLO
  • NON ESSERE CATTIVO
  • LA BELLA GENTE
  • BANANA
  • BELLA E PERDUTA
  • PER AMOR VOSTRO
  • SPAGHETTI STORY
  • RIDENDO E SCHERZANDO
  • TAKE A FIVE
  • NEVE


 

 


promoper vedere il promo 2016 : clicca qui o sull’immagine

 

cropped-CnB01.jpg

 

Miglior recensione Cinema

nelle Biblioteche 2016

E’ indetto il concorso per la miglior recensione e la miglior videorecensione dei film presentati nell’iniziativa “Cinema nelle Biblioteche” organizzata dall’ANAC – Associazione Nazionale Autori Cinematografici – e promossa dalla Regione Lazio.

Regolamento

  1. Può partecipare chiunque abbia assistito alla proiezione di un film di “Cinema nelle Biblioteche”, anche se visto al di fuori delle biblioteche aderenti al progetto.
  2. Non ci sono limiti di età. Per i minorenni è necessario inviare la liberatoria firmata da entrmbi i genitori o dal giudice tutelare.
  3. Non possono concorrere i membri della troupe del film né dell’Anac
  4. La recensione scritta deve essere al massimo di 1000 caratteri, spazi inclusi
  5. La video-recensione non deve superare la durata di 2 minuti e non puo’ contenere immagini, foto e musica del film o altro protetto da copyright

Le recensioni e le videorecensioni vanno inviate a

recensioni@cinemanellebiblioteche.it

entro e non oltre il 31 luglio 2016

Le migliori recensioni e videorecensioni saranno pubblicate sul sito Cinema nelle Biblioteche nella sezione dedicata.

I vincitori delle due categorie, scelti da una giuria composta da autori dell’ANAC, saranno premiati con un buono acquisto di 50 euro utilizzabile nelle librerie Feltrinelli e con un buono di 50 euro per l’acquisto di film in streaming sulla piattaforma Indie Film Channel www.indiefilmchannel.tv .

Le due recensioni, inoltre, saranno pubblicate, oltre che sul sito di Cinema nelle Biblioteche, sul sito dell’ ANAC www.anac-autori.it .


 

 

logo bookciak

Per i filmmaker giovani e meno giovani!

Sono aperte le iscrizioni al Premio Bookciak, Azione! 2016, dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura, attraverso dei video – max 3 minuti – ispirati ai romanzi della banca dati su www.bookciak.it. Ascanio Celestini, presidente di giuria, affiancato da Wilma Labate, Teresa Marchesi e Gialuca Arcopinto, selezionerà i video vincitori che saranno presentati alle Giornate degli Autori, nell’ambito del festival di Venezia.

leggi tutte le info su http://www.bookciakmagazine.it/premio_bookciak_azione_2016/

 

       

Conferenza Stampa del 17 febbraio 2016  Casa del Cinema  Roma

scarica il catalogo

scarica la brochure

scarica la lista dei film

 

Guarda la Conferenza stampa a Viterbo 2 3 2016

 

 

La creazione di un circuito complementare per il rilancio

 

del Cinema Indipendente italiano

 

Come riconosciuto da tutti, uno dei momenti più critici per il Cinema Indipendente italiano e, in particolare, per la produzione a basso costo, è la distribuzione.
La gran parte di questi film non riesce ad avere risorse adeguate per la distribuzione. Generalmente non hanno e non avranno reali possibilità di essere visti.
In un circolo vizioso, il venir meno della distribuzione rende vana la ricerca di finanziamenti esterni (tax credit), e rende questi film scarsamente appetibili per canali tv, home video e internet.
Eppure questo significativo segmento della produzione nazionale, complementare alla grande produzione industriale, deve essere tenuto in grande considerazione per la sua importanza nel formare nuovi talenti (in tutti i comparti della produzione di un film) e sperimentare nuovi linguaggi, stili e narrazioni.
Avere un sistema cinematografico e dell’audiovisivo efficiente significa mantenere alte le nostre possibilità di produrre e far circolare una variegata offerta di contenuti audiovisivi.
Questa è una priorità strategica per il nostro Paese.
Il cinema e l’audiovisivo – i linguaggi specifici e i media di cui si avvalgono per essere veicolati – sono tra i più potenti strumenti di formazione di una intelligenza collettiva la quale è condizione essenziale per riuscire ad elaborare risposte adeguate alle sfide che ci vengono imposte da una società sempre più complessa.
L’esperienza cinema è un valore che non bisogna smarrire. I vecchi cineforum rappresentavano un momento di riflessione ed elaborazione critica ma anche di uscita dal proprio orizzonte privato e occasione di confronto con lo sguardo dell’altro. L’esperienza dei circoli del cinema è stata molto importante nella diffusione della consapevolezza del valore del nostro cinema.
Il progetto Cinema nelle Biblioteche, che è sperimentale sotto tanti punti di vista ed ha ampie potenzialità di sviluppo, è un invito ad organizzare sempre meglio l’offerta culturale che proviene da preziosi avamposti – le biblioteche – che cercano di colmare, ormai da tempo, “silenziosamente”, il vuoto lasciato dalla scomparsa delle sale cinematografiche e che possono rappresentare una risorsa significativa per far riconquistare quella profondità di distribuzione nel territorio che il cinema – soprattutto quello comunemente definito indipendente e d’autore – ha ormai dimenticato.
Questi luoghi rappresentano già modelli architettonici polifunzionali che superano i limiti, commerciali e della modalità di fruizione passiva, della tradizionale sala cinematografica.
Sarebbe importante sviluppare sempre più queste strutture, indirizzandovi le risorse necessarie, per consentire di rendere stabili e sistemiche le opportunità di partecipazione attiva dei cittadini.
Sarebbe importante per cercare di ricostruire quel sentirsi comunità.
Alessandro Rossetti
Consigliere Anac – ideatore e direttore artistico del progetto Cinema nelle Biblioteche

 

 

 

Cinema nelle Biblioteche Canale YouTube

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

logo_regione-lazio2

 

webmaster roberto@robertogiannarelli.it