BIAGIO

titolo originale: BIAGIO

regia di: Pasquale Scimeca

cast: Marcello Mazzarella, Vincenzo Albanese, Silvia Francese, Omar Noto, Doriana La Fauci, Renato Lenzi, Salvatore Schembari, Michelangelo Balistreri, Santo D’Aleo, Attilio Ferrara

sceneggiatura: Pasquale Scimeca

fotografia: Duccio Cimatti

montaggio: Francesca Bracci

scenografia: Fabio Bondi

costumi: Antonella Zito

musica: Marco Biscarini, Luca Leprotti

produttore: Pasquale Scimeca, Linda Di Dio

produzione: Arbash Società Cooperativa, con il contributo del MiBACT, con il sostegno di Regione Sicilia, Sicilia Film Commission

distribuzione: Karma Films [ES]

paese: Italia

anno: 2014

durata: 90′

premi e festival:

  • Festival del Cinema Italiano di Stoccolma 2015
  • Festival del Cinema Italiano in Brasile 2015
  • Festa del Cinema di Roma 2014: Cinema d’oggi

Biagio Conte nasce a Palermo nel 1963 in una famiglia benestante. Quando il ragazzo ha vent’anni, Palermo è una città infernale. Il sangue degli innocenti (e dei colpevoli) scorre nelle strade come un fiume in piena, in una spirale di violenza che non sembra avere mai fine.

Le ingiustizie a cui assiste ogni giorno fanno precipitare Biagio in una crisi di coscienza sempre più acuta. Abbandona tutto e tutti e si rifugia nella natura. Poi, un giorno, conosce un pastore che gli affida il suo gregge e gli regala un cane, e così ritrova la libertà dai bisogni materiali. Il figlio del pastore gli regala il libro di Hermann Hesse sulla vita di San Francesco. Per lui è come una illuminazione: decide così di compiere un viaggio, a piedi, fino ad Assisi. Durante il viaggio incontra un’ umanità dolente che lo avvicina a Francesco e ai suoi insegnamenti. Ritornato a Palermo, trasforma un vagone abbandonato nella sua comunità di senza tetto e dimora. Ma i barboni sono sempre di più e il vagone non basta più ad accoglierli tutti. Così, Biagio, occupa un vecchio edificio abbandonato da anni e vi trasferisce i suoi poveri. Biagio è adesso un uomo il cui corpo è minato dalle sofferenze e dalla malattia, ma la sua comunità è cresciuta ed oggi ospita e nutre più di mille persone.

PASQUALE SCIMECA

Pasquale Scimeca, nasce ad Aliminusa, in Sicilia. Nel 1989 realizza il suo primo film La Donzelletta con il quale partecipa al Festival del cinema indipendente di Bellaria. Nel 1993 partecipa al Festival di Venezia con Il Giorno di San Sebastiano vincendo il Globo d’oro. Negli anni seguenti realizza diversi documentari. Dal 2000 partecipa ai Festival Internazionali di cinema di mezzo mondo e vince numerosi premi con Placido Rizzotto (2000), Gli Indesiderabili (2003), e La Passione di Giosuè l’Ebreo (2005). Nel 2007 ha realizzato il film Rosso Malpelo, tratto dalla novella di Giovanni Verga.