PATRIA

Titolo originale: Montedoro

Regia di: Felice Farina

Cast: Francesco Pannofino, Roberto Citran, Carlo Gabardini

Sceneggiatura: Felice Farina, Beba Slijepcevic, Luca D’Ascanio, Dino Giarrusso, dall’omonimo libro di Enrico Deaglio

Fotografia: Roberto Cimatti

Montaggio: Esmeralda Calabria

Scenografia: Nino Formica

Costumi: Antonella Balsamo

Musica: Valerio Camporini Faggioni

Produzione: Nina Film, con il contributo del MiBACT, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte

Distribuzione: Istituto Luce Cinecittà [IT]

Paese: Italia

Anno: 2014

Durata: 89’

Premi e Festival:

La fabbrica chiude e licenzia, l’ennesima nel torinese. Addio posti di lavoro, addio identità, addio certezze. Salvatore Brogna, operaio, si arrampica sulla torre della fabbrica, per protesta o forse solo per rabbia cieca, minacciando di buttarsi giù. Giorgio, operaio rappresentante sindacale, di carattere e fede politica del tutto opposti, arriva per salvarlo dalla caduta. Il terzo, ipovedente e autistico, custode assunto come categoria protetta, si aggiunge scalando eroicamente la torre per fare loro compagnia. Nell’arco di una notte, abbandonati da tutti, nella disperata attesa che arrivi qualche giornalista, questi tre punti di vista così diversi sul mondo ripercorrono gli ultimi trent’anni della vita del Paese, gli anni che li hanno portati su quella torre pericolosa. Anni di occasioni sprecate, di speranze tradite, di crimini e stragi, di ribaltoni e giochi di potere. Li rivediamo anche noi questi anni attraverso il montaggio del materiale d’archivio e, come contraltare di questa danza perversa degli eventi, quasi a rimarcarne l’assurdità, rimane il semplice buon senso di tre uomini senza alcun potere, appesi in cima ad una torre, che aspettano qualcuno, chiunque, mentre senza accorgersene costruiscono un’amicizia. Il film è ispirato all’omonimo libro di Enrico Deaglio.

 

FELICE FARINA

è nato e vive a Roma. Inizia l’attività di regista con cortometraggi e documentari industriali, e tra gli anni ’80 e ’90 cura alcuni programmi per RaiDue e RaiTre. Con la società di produzione indipendente NinaFilm ha realizzato per Geo&Geo (RaiTre) diversi documentari e alcuni lavori su arte e architettura. Il suo primo lungometraggio, Sembra morto … ma è solo svenuto (1986) è stato presentato alla settimana della critica di Venezia. Seguono Sposi (1987), Affetti Speciali (1987), Condominio (1990), Ultimo Respiro (1992), Bidoni (1996) e La Fisica dell’acqua (2009). Dal 1992 al 200 ha anche realizzato alcuni film e serie per la tv per la Rai.