TAKE A FIVE

Titolo originale: Take a five

Regia: Guido Lombardi

Cast: Gaetano Di Vaio, Peppe Lanzetta, Carmine Paternoster, Salvatore Ruocco, Salvatore Striano, Antonio Pennarella, Esther Elisha, Antonio Buonomo, Gianfranco Gallo, Marco Mario De Notaris, Giordano Corapi, Alan De Luca, Emanuele Abate

Sceneggiatura: Guido Lombardi

Montaggio: Annalisa Forgione

Scenografia: Maica Rotondo

Costumi: Francesca Balzano

Musica: Giordano Corapi

Produttore: Gianluca Curti, Gaetano Di Vaio, Dario Formisano

Produzione: Minerva Pictures, Figli del Bronx Produzioni, Eskimo, Rai Cinema, con il contributo del MiBACT

Distribuzione: Microcinema (IT)

Paese: Italia

Anno: 2013

Durata: 100′

Sinossi: Gaetano è un rapinatore che ha scontato diversi anni di carcere. Ora fa il ricettatore. Peppe detto ‘O Sciomèn è una leggenda del quartiere, rapinatore a sua volta, appena uscito da Poggioreale dove ha scontato 10 anni. È depresso. Ruocco è un pugile, costretto agli incontri clandestini dopo aver spaccato una sedia in testa ad un arbitro corrotto. Sasà è un fotografo di matrimoni con il vizio delle rapine in banca. Carmine è un semplice operaio del Comune di Napoli, addetto alle fogne, che conosce a menadito. Ha il vizio del gioco. E una mattina si ritrova nel caveau della Banca Partenope a causa di una perdita alla rete fognaria. E gli viene un’idea…
Take Five è la rocambolesca rapina messa in atto da questi cinque uomini che hanno poco o niente in comune. La fragile alleanza che li unisce fino al momento della rapina entra in crisi quando Gaetano, quello che ha riunito la banda, scompare assieme al bottino milionario. Nell’incertezza di quello che è realmente accaduto, e nella speranza che Gaetano ricompaia, i 4 banditi rimasti attendono nella loro tana. Il tempo passa, mettendo a dura prova i loro nervi. Compare anche una minaccia che non avevano previsto: il boss Jannone vuole la sua parte di un bottino che ancora non hanno in mano…In un lento gioco al massacro, dove ognuno scopre, un po’ alla volta, i segreti dell’altro.

Festival e premi:

Festa del Cinema di Roma 2013: In Concorso
De Rome à Paris 2015

 

Guido Lombardi

Film maker, sceneggiatore, regista di backstage e documentari e per ben due volte vincitore del Premio Solinas. Nato a Napoli nel 1975, comincia a lavorare nel cinema firmando con altri ventitré registi Napoli 24, un documentario incentrato su Napoli che ne racconta bellezze e problemi.
Nel 2010, arriva Vomero Travel, storia di un quattordicenne che incontra i Roca Luce, il suo gruppo musicale hip-hop preferito, presentato alle Giornate degli Autori di Venezia 2010 nella sezione Spazio Aperto, mentre nel 2011, ritorna con Là-bas (2012), che ottiene il Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis alla XXVI Settimana Internazionale della Critica della Mostra del Cinema di Venezia.
Nel 2013 porta in concorso al Festival del Film di Roma Take Five, storia di “cinque irregolari” alle prese con una rapina milionaria.